Trova l’appartamento perfetto per te
Edit
Per informazioni +39 0461 585373

Se siete in vacanza sull’altopiano della Paganella, una delle esperienze che non potete farvi mancare è un escursione in quota, in uno dei tanti rifugi della zona! Come dite? Non sapete come orientarvi nella scelta? Allora questa guida ai 5 rifugi più belli tra Paganella e Brenta in Inverno fa proprio al caso vostro!

1. Dove osano le aquile…e gli sciatori!
 

 
Vista spettacolare, piatti tipici e genuini preparati in loco e un bicchiere di buon vino Trentino in mano, ci troviamo nel rifugio più alto della Paganella: siamo alla Roda, quota 2125 metri! Veniteci in funivia durante le vostre giornate di sci, oppure per i più sportivi risalendo le piste in notturna con le pelli per godere della vista dell’alba sulle Dolomiti.
Qualunque scelta facciate, dovete passare da qui almeno una volta se siete in vacanza in zona. Scegliete una giornata soleggiata, fate una sosta tra una discesa e l’altra, ammirate il panorama fino al lago di Garda!
Fosse anche solo per un aperitivo in quota, ne sarà valsa la pena!
 
 
2. L’ultimo arrivato, ma il più frequentato
 

 
Parliamo del Rifugio Dosson, che si trova circa a metà del tratto principale di funivia che porta verso la cima della Paganella. È una struttura recente, tutta in legno e vetro, in moderno stile alpino. All’esterno, una terrazza panoramica che da sulle Dolomiti di Brenta offre una vista spettacolare. Consigliato per i bambini, al suo esterno si trova il Baby Park Dosson, un parco giochi con gonfiabili e uno staff di animazione che proporrà giochi e attività ai vostri bimbi!
Ideale per un pò di meritato riposo dopo una giornata di sci, approfittatene per provarne la tipica cucina trentina!
 
 
3. Chi ha voglia di passare una notte in quota?
 

 
Se cercate un esperienza più vera, più vicina alla tradizione, vi consigliamo di visitare questo rifugio della Paganella, che si trova sul versante che domina Fai della Paganella a quasi 2000 metri di quota. Stiamo parlando del rifugio Dosso Larici, circondato da abetaie, con una vista di riguardo sulla valle sottostante.
Caldamente consigliato il pernottamento, almeno per una notte! Svegliarsi la mattina, respirare l’aria frizzante e godersi le prime luci del”alba in quota è un esperienza che difficilmente può essere ripetuta!
 
 
4. Alpine Lounge, per sciatori e bikers
 

 
Sempre sul versante di Fai della Paganella, ma più in basso rispetto al Dosso Larici, incontriamo il Rifugio Meriz. Detto anche La Rocca, si trova a quota 1440 metri ed è immerso nella natura. Abeti e larici circondano il rifugio e si inerpicano senza fine sulle pendici della Paganella. Di recente è stato completamente ricostruito, mantenendo però un aspetto tradizionale. Vicino al rifugio, un bike park per l’estate e un area giochi per bambini attiva anche l’inverno.
Sosta obbligatoria se state scendendo dalla cima verso Fai della Paganella, fermatevi ad assaggiare i piatti dello chef Lorenzo, e se salite da Fai per andare qui, ricordatevi che il biglietto costa la metà!
 
 
5. Ultimo in lista, ma non in bellezza
 

 
Il rifugio la Montanara non poteva mancare in questa nostra breve lista dei 5 rifugi più belli tra Paganella e Brenta in Inverno. Aperto durante tutto l’inverno, si affaccia in modo spettacolare sul gruppo delle Dolomiti di Brenta, con una vista panoramica che in colpo solo abbraccia l’imponente Croz dell’Altissimo e pure il lago di Molveno.
Come il rifugio dosso Larici, anche alla Montanara è possibile pernottare, e pochi posti vi permettono di svegliarvi con un panorama cosi spettacolare alla finestra!
Ci sono tre modi per raggiungerlo, a quota 1600 metri. Con la funivia, aperta però solo tra natale e l’epifania (in inverno!). A piedi o con le ciaspole sia da Andalo che da Molveno in circa un ora e mezza. Oppure si può optare per la risalita da Andalo con il gatto delle nevi e godersi una fantastica cena in quota!